Efficienza energetica casa: minimizzare gli sprechi e massimizzare il risparmio

22
Efficienza energetica casa

Oggi, l’efficienza energetica casa è considerata una priorità sia per ragioni economiche che di rispetto ambientale. I costi per il riscaldamento e la climatizzazione incidono in modo consistente sui bilanci familiari, ragion per cui rendere l’abitazione efficiente dal punto di vista energetico consente un netto risparmio. Inoltre, le residenze che dissipano basse quantità di calore contribuiscono a contenere le emissioni climalteranti e l’impatto ecologico del settore edilizio.

 

Per ottenere un’abitazione realmente efficientata, è necessario che ciascun elemento della stessa rispetti criteri rigorosi di efficienza energetica casa. Gli infissi rivestono un ruolo di assoluta rilevanza, in quanto costituiscono l’interfaccia primaria tra interno ed esterno. Qualora non adeguatamente coibentati e performanti, contribuiscono in modo determinante alle dispersioni termiche, vanificando gli sforzi di isolamento di muri e solai.

 

Pertanto, la scelta di una tipologia di infisso performante e certificata è imprescindibile, così come la necessità di rivolgersi a manufatturieri esperti come Tecnoinfissi di Cesena https://www.tecnoinfissicesena.it/, in grado di progettarli e realizzarli con competenza e cura dei dettagli, riconosciuta da oltre 30 anni di attività nel settore. Una consulenza specializzata permette di identificare la soluzione infisso più adeguata a coniugare efficienza energetica casa e comfort abitativo.

 

Efficienza energetica casa: l’impatto degli infissi su un’abitazione

Gli infissi ricoprono un ruolo di assoluto rilievo per garantire l’efficienza energetica di un’abitazione.

 

Essendo il punto di contatto diretto tra interno ed esterno, essi concorrono in maniera determinante alle dispersioni/apporti termici. Un serramento vetusto o di bassa qualità provoca una dispersione di calore tra il 25-40% rispetto ad un infisso moderno coibentato. I sistemi di transizione ad alta prestazione, oltre a limitare notevolmente la perdita energetica attraverso le pareti, godono di notevole insonorizzazione rispetto ai modelli standard.

 

È dimostrato come la sostituzione di semplici finestre vecchie con prodotti che rispettino gli standard più recenti di coibentazione porti benefici immediati in termini di efficienza energetica casa. Vetri doppi o tripli a basso emissivo, guarnizioni e tasselli di tenuta migliorati abbassano sensibilmente il valore di trasmittanza termica dell’infisso (Uw). Minori infiltrazioni d’aria fanno sì che l’abitazione richieda minor dispendio per il mantenimento della temperatura interna. Inoltre, l’utilizzo di serramenti di nuova generazione permette la riduzione dell’emissione di anidride carbonica in atmosfera.

 

Le detrazioni fiscali vigenti hanno incentivato il rinnovo del parco finestre obsoleto presente sul patrimonio edilizio italiano. Un’attenta valutazione delle prestazioni energetiche e l’investimento in sistemi premium, certificati secondo le rigidissime normative odierne, sono alla base dell’efficienza energetica casa e contribuiscono sensibilmente alla qualità della vita indoor.

 

Casa efficienza energetica: L’importanza dell’involucro edilizio

L’efficienza energetica di un’abitazione è legata in maniera indissolubile alle caratteristiche del suo involucro edilizio.

 

I materiali da costruzione con cui sono realizzati muri, pavimenti e coperture giocano un ruolo determinante nella resa energetica dell’abitazione, influendo sia sulla dispersione del calore che sull’assorbimento di quello solare. Un corretto isolamento termico mediante pannelli in fibra di legno, lana di roccia, sughero o polistirene espanso permette di contenere notevolmente le perdite verso l’esterno, migliorando nel contempo la sensazione di comfort all’interno delle singole stanze.

 

Fondamentale risulta oggi realizzare involucri “a cappotto” con uno spessore di almeno 10-15 cm, che assicurino apprezzabili valori di trasmittanza. La coibentazione non va trascurata nemmeno per le basi, dove si possono applicare pannelli termoisolanti ancorati al solaio tramite collanti o viti. In chiave di risparmio energetico casa, particolare attenzione merita l’isolamento del tetto, la cui erronea realizzazione è spesso causa di dispersioni termiche verso l’alto anche del 30% annuo.

 

Prioritario dunque definire ab origine un corretto progetto di involucro, che risponda ai più aggiornati standard qualitativi, per garantire già in fase costruttiva i migliori livelli di efficienza energetica casa, con benefici a lungo termine sia ambientali che economici.

7